Viaggio tra le capitali europee minori

Viaggio tra le capitali europee minori

L’Europa è un continente ricco di storia, arte, cultura e luoghi imperdibili da visitare. La possibilità di scelta è ampia per tutti coloro che vogliono ammirare le bellezze naturali ma  anche per chi preferisce percorrere a piedi le vie delle capitali alla scoperta di tesori architettonici non così noti. Tutte le capitali, comprese quelle meno visitate, offrono interessanti spunti di viaggio per soddisfare al meglio le esigenze di ogni singolo turista.

Lasciando da parte le capitali più visitate come Roma e Parigi, si può pianificare un viaggio di una settimana andando alla scoperta delle capitali europee minori con vantaggi innumerevoli. Per prima cosa i voli verso queste mete poco frequentate sono decisamente più economici così come sono meno costosi i pasti e i trasporti all’interno di queste città. Le capitali minori inoltre offrono un patrimonio quasi inesauribile sia dal punto di vista storico che culturale lontano dal turismo di massa. In questi ultimi anni stanno avendo una ripresa straordinaria e godono di un’economia fiorente.

Bratislava, la capitale della Slovacchia, da quando è entrata in zona euro ha avuto un forte sviluppo economico, tangibile quasi a ogni angolo di strada. Il fascino del tempo passato è rivivibile nel centro storico fra chiese e palazzi conservati alla perfezione. Le statue decisamente particolari che si trovano dislocate lungo le vie principali rendono la città ancora più suggestiva. Un castello medievale domina la città dall’alto. Fra i siti imperdibili di Bratislava c’è sicuramente il Palazzo di Grassalkovich con il suo stile barocco. La vita sociale notturna della città è fervente grazie anche ai numerosi locali dislocati un po’ in tutta la città. Non potrete dire di essere stati a Bratislava se non avete assaggiato la sua gustosa cucina con gli gnocchi di formaggio di pecora, le sue zuppe dense e il tipico gulash.

Anche la capitale della Slovenia, Lubiana, è una città semplice da raggiungere dall’Italia anche in auto. Il centro storico è caratterizzato da un gran numero di palazzi che si alternano a monumenti di interesse storico come ad esempio la magnifica cattedrale di San Nicola o il suggestivo Ponte dei Draghi. Imperdibile anche il superbo Parco Tivoli e il castello medievale che dalla collina sovrasta tutta la città.

Riga è la capitale della Lettonia e per la sua particolare bellezza talvolta viene appellata come la Parigi dell’Est. Qui è possibile ammirare il perfetto connubio fra la storia antica e l’arte contemporanea più originale. Fra le vie centrali si possono vedere le imponenze dei palazzi medievali affiancati da edifici in stile art noveau. La gastronomia locale è stata fortemente influenzata dalla cucina della Germania con qualche accento russo e scandinavo. Il pesce è l’alimento base che viene elaborato in maniere differenti per dar vita a piatti succulenti.

Già nel 1997 Tallinn, la capitale dell’Estonia, venne proclamata Patrimonio dell’Umanità UNESCO per la sua incredibile ricchezza di edifici storici. Passeggiando per le vie del centro è possibile ammirare il Vana Tomas, la cattedrale ortodossa Alexander Nevsky e le mura che ancora circondano tutta la città.